ESPOSIZIONE CREATIVE

Giudizio Complessivo -1
Il nostro Lettore 0 0
[Total: 0 Average: 0]

ASSUMI IL CONTROLLO DELL’ESPOSIZIONE

L’uso della fotocamera EOS nelle modalità zone base, quali paesaggio, ritratto o Full Auto     ( riquadro verde ),  è molto semplice.Basta selezionare la modalità appropriata, scegliere la composizione della foto, premere il pulsante di scatto e lasciare che sia la fotocamera a scegliere le impostazioni dell’esposizione.Questo tutorial ti mostra come andare oltre le zone base ed esplorare le modalità creative della tua EOS, per consentirti di utilizzare gli elementi dell’esposizione ed ottenere effetti sulle tue foto.

Gli argomenti trattati sono:

• Il triangolo dell’esposizione
• Selezione dell’apertura dell’obiettivo
• Selezione della velocità dell’otturatore
• Selezione del valore ISO
• Funzionamento manuale

 Immagine-00

I tre fattori che costituiscono l’esposizione, ovvero velocità dell’otturatore, apertura e valore ISO possono fare una grande differenza per le tue fotografie. L’apertura riduce la quantità di luce che passa attraverso  l’obiettivo della fotocamera. La velocità dell’otturatore determina il tempo che la luce ha a disposizione  per creare l’immagine. Il valore ISO determina la sensibilità del sensore alla luce. Nessuno di questi  fattori potrebbe sembrare un controllo creativo, ma ognuno di essi può modificare l’aspetto delle tue foto.

Per praticità puoi pensare a questi fattori come ai tre lati del triangolo dell’esposizione. Cambiando il valore di uno dei fattori, dovrai regolare uno o entrambi gli altri fattori per mantenere la stessa
esposizione.

Triangolo-Esposizione
Triangolo dell’Esposizione

SELEZIONE DELL’APERTURA DELL’OBIETTIVO

Un’apertura ampia (ad es. f/4) lascia passare più luce attraverso l’obiettivo rispetto a un’apertura stretta
(f/16). Per aiutarti a capire meglio questo concetto di seguito una vignetta che evidenzia un rubinetto dove si nota che un’apertura ampia lascia passare più acqua, una più stretta meno, lo stesso principio avviene con il diaframma della focale sulla tua reflex.

diaframma-rubinetto
CONCETTO FUNZIONAMENTO DIAFRAMMA

 Di seguito un prospetto grafico che evidenzia a livello diaframma il concetto esposto

AT_Page_2_01_tcm80-1082679
L’apertura è un foro creato dal diaframma dell’obiettivo, da come si può vedere dall’immagine sopra riportata, composto, da tante lamelle sovrapposte tra loro che si vanno a chiudere od aprire in stretta relazione alla regolazione delle ( f…. impostate )

L’apertura dell’obiettivo è controllata dal diaframma dell’obiettivo, una serie di lamelle metalliche che si muovono per allargare o restringere l’apertura. Le dimensioni dell’apertura non influenzano solo la luce che passa attraverso l’obiettivo, ma hanno anche un altro effetto. Le dimensioni dell’apertura influiscono anche sulla profondità di campo, ovvero l’area nitida in un’immagine.

tempi-di-esposizione-fotografia
Specchietto Riassuntivo Esposizione

La profondità di campo si estende davanti e dietro la distanza di messa a fuoco. Un’apertura dell’obiettivo più ampia, ad esempio f/2,8 o f/4, offre una profondità di campo ristretta con una profondità di messa a fuoco ridotta attorno al piano di messa a fuoco. Un esempio è dato dai ritratti realizzati con aperture  ampie, nei quali a volte è possibile avere solo una parte del viso del soggetto a fuoco. Un’apertura piccola, ad esempio f/16 o f/22, ha l’effetto opposto, ovvero offre una profondità di messa a fuoco più ampia in modo  che sia i soggetti vicini che quelli lontani siano a fuoco, così che una parte molto più ampia dell’immagine  appare nitida. Per ottimizzare la profondità di campo, metti a fuoco a circa un terzo della scena e scegli  un’apertura più ridotta, ad esempio f/16. Per maggiori informazioni sugli aspetti tecnici della profondità di  campo fai clic qui.

Con le fotocamere EOS, è possibile impostare l’apertura utilizzando la modalità AE con priorità diaframma ( Av ).  Seleziona l’apertura e lascia che sia la fotocamera a scegliere la velocità dell’otturatore per una corretta esposizione.

Immagine a SX ( f ) aperto,  bassa Profondità di campo, Immagine a DX ( f ) chiuso  alta profondità di campo
SX f chiusor alta Profondità di campo a DX f aperta poca profondità di campo

 

Es. Grafico della scala operativa Profondità di Campo in relazione all’apertura e chiusura del diaframma

 

Immagine-03-B
Es. Gestione Profondità di Campo su soggetto anteriore e perdita sulla scena retrostante

Una profondità di campo ridotta è utile quando vuoi concentrare l’attenzione su un solo aspetto dell’immagine. In questo caso il soggetto è il disco di ferro arrugginito su un pianale di legno grigio. Un’apertura ampia dell’obiettivo  ha consentito di ottenere un risultato perfetto. Un’apertura ridotta dell’obiettivo e una profondità di campo  maggiore avrebbero potuto attirare l’attenzione su aree della scena meno interessanti, in particolare lo  sfondo. Questo paesaggio mostra l’estrema profondità di campo offerta da un’apertura ridotta dell’obiettivo. Tutto nell’immagine, dall’erba in primo piano all’orizzonte, appare nitido.

Immagine-04
f molto chiuso da f 18 a f 22 o oltre messa a fuoco sia erba in primo piano che soggetti a perdita sull’orizzonte

 

Una velocità molto elevata dell’otturatore ( 1/1000 di secondo, ad esempio ) può “congelare” il movimento, in  modo che il soggetto appaia fermo nel suo ambiente. Un’apertura lenta dell’otturatore, magari di vari  secondi, fa apparire sfocato il soggetto. Questa impostazione può essere particolarmente efficace se si scatta con la fotocamera su un treppiede, poiché tutto ciò che non si muove sarà a fuoco mentre gli elementi  in movimento nella scena saranno sfocati a rappresentare il movimento.

Con la tua EOS, puoi impostare la velocità dell’otturatore utilizzando la modalità AE con priorità otturatore  ( Tv ). Puoi selezionare la velocità dell’otturatore e lasciare che la fotocamera scelga l’apertura per una  corretta esposizione.

Velocità elevata e diaframma molto aperto
Immagine-06
Velocità elevata e diaframma molto aperto

E’ stata usata una velocità elevata dell’otturatore per “congelare” il movimento del cane che corre veloce sul prato. Come abbiamo riportato nella didascalia delle immagini sopra inserite, spesso è necessaria un’apertura ampia quando si usa una velocità elevata dell’otturatore. In queste due  fotografie l’apertura ampia offre una profondità di campo ristretta, si può dire inesistente, che fa risaltare il cane e il volatile, rispetto allo sfondo di entrambe.

SELEZIONARE LA VELOCITÀ’ DELL’OTTURATORE

Oltre a controllare l’esposizione, l’otturatore può influire sull’aspetto del soggetto, in particolare se è in movimento. Ecco un uso interessante della velocità dell’otturatore ridotta. La fotocamera è su un treppiede e la donna è ferma sulla banchina della stazione. Questo significa che la donna appare nitida nella fotografia. Tuttavia,  il  treno nella prima immagine sotto e la gente sullo sfondo del ciclista, sono in movimento e sono sfocati nell’immagine.

Immagine-06-C
Soggetto fermo Sfondo in Movimento e Sfuocato
Soggetto a Fuoco e Scena retrostante in movimento

SELEZIONARE IL VALORE ISO

Il valore ISO fa riferimento alla sensibilità alla luce del sensore digitale all’interno della tua EOS. Il sensore è composto da milioni di minuscole fotocellule. Queste generano minuscole cariche elettriche quando sono esposte alla luce. Per aumentare la sensibilità del sensore queste cariche vengono amplificate.  Sfortunatamente, oltre alle cariche principali, vengono amplificate anche alcune cariche dello sfondo  ( “rumore” ). Con valori ISO più alti il rumore diventa visibile nelle immagini come un tipo di effetto granuloso ( immagine sotto a seguire ).

Immagine-08
Es Rumore a SX ISO Bassa a DX ISO Alta, si può vedere chiaramente l’effetto sulla definizione delle immagini

 Con l’aumento del valore ISO aumenta anche il rumore

Valori ISO bassi garantiscono un rumore ridotto o nullo, ma aumentando il valore ISO dovrai trovare un
equilibrio tra i vantaggi offerti da valori ISO elevati e la tua preferenza per quanto riguarda la presenza
di rumore nel risultato finale. Puoi impostare i valori ISO utilizzando il pulsante davanti al pannello LCD
nella parte in alto a destra della tua EOS.  Aumentare il valore ISO non è necessario solo quando i livelli di luce sono bassi e hai lasciato a casa il treppiede. L’uso di una velocità elevata dell’otturatore spesso significa che dovrai compensare con un’apertura ampia, ma l’introduzione di valori ISO elevati nell’equazione consente di utilizzare una velocità elevata dell’otturatore con un’apertura piccola.

FUNZIONE MANUALE

Se vuoi bilanciare tutti e tre i fattori dell’esposizione ( apertura, velocità dell’otturatore e valore ISO ), vale la pena esplorare la modalità manuale ( M ). Anche in modalità manuale, la tua EOS ti suggerirà l’esposizione. La scala di compensazione dell’esposizione (visibile nel mirino) si trasforma in una scala di esposizione. Quando l’indicatore del livello di esposizione è al centro della scala, la fotocamera è impostata per un’esposizione che considera corretta.

Esposizione-00
Scala Esposizione Mirino Reflex

Questo significa, ad esempio, che puoi impostare l’apertura (utilizzando il selettore a controllo rapido) e la velocità dell’otturatore (utilizzando la ghiera principale) per l’effetto che vuoi creare e quindi regolare il valore ISO per portare il contrassegno al centro della scala. Infatti è possibile impostare due dei valori dell’esposizione e regolare quindi il terzo al centro del contrassegno. Puoi anche scegliere tu stesso il livello di esposizione ma sapendo cosa selezionerebbe la fotocamera.

In alternativa puoi scegliere la funzione Auto ISO. Questa impostazione è utile soprattutto quando desideri una particolare combinazione di velocità dell’otturatore e apertura per ottenere un risultato specifico.

Prova!

Ora che hai scoperto come i componenti dell’esposizione della tua fotocamera possono cambiare le tue foto, prendi la tua EOS e comincia a scattare foto sfruttando le tue nuove conoscenze. La Galleria del prossimo mese avrà come protagoniste le foto che hanno dimostrato la scelta più interessante di apertura, velocità dell’otturatore e valore ISO. Per altre idee da cui trarre ispirazione, per vedere la galleria clicca qui.

Buona Luce e buoni scatti a tutti 🙂

Related Posts

Foto del profilo di Giordano Fassina

Written by 

Giordano Fassina, nato a Gavirate in provincia di Varese, sono da un ventennio appassionato in modo profondo dell'arte fotografica e mi diletto nel tempo che ho a disposizione a scattare e immortalare tutto ciò che la mia creatività mi suggerisce. La sintesi estrema è amo la fotografia in generale e cerco di esserne sempre più attratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *