COMPRENDIAMO MEGLIO COS’È IL “FINE ART” E IL SUO VALORE

Giudizio Complessivo 4.5
Il nostro Lettore 3 5
[Total: 3 Average: 5]
  • Espressione di Belle Arti
  • Espressione di Belle Arti
  • Espressione di Belle Arti
  • Espressione di Belle Arti

 

Prenderei in prestito un due parole in ambito artistico che mi  servono per poter introdurre al meglio il concetto di “Fine Art” che  descriverò in modo molto sintetico all’interno di questo articolo e  che poi rimanderò alla pagina dedicata sul blog in quanto  fondamentale capire il vero valore che questa forma d’arte riveste  per me in particolare, ma per tutti coloro che amano l’arte e in  questo caso la fotografia.

Con l’espressione belle arti si indica ogni forma d’arte sviluppata  principalmente con scopi estetici e concettualmente distinti dalla  utilità. Tale forma d’arte è solitamente espressa nella produzione  di manufatti artistici utilizzando forme di arte visiva, arti  figurative e forme di arte scenica o arte teatrale: pittura e  scultura, musica e danza, teatro, architettura, fotografia,  letteratura, cinema, nel loro chiamati anche sette arti. Le scuole,  gli istituti e le altre organizzazioni sono solite utilizzare il  termine per indicare la prospettiva tradizionale relativa alle forme  d’arte, di norma implicando un’associazione con i termini di arte
classica ed arte accademica.

In particolare, nella fotografia, con il termine Belle Arti si  intende un lavoro per produrre un manufatto che sia la sintesi e la  sinergia di tecnica e qualità. Entrambi gli elementi di tecnica e  qualità devono essere conformi a standard professionali ed  artistici, gli elementi si compensano con la creatività individuale. Si contrappongono all’arte commerciale in quanto rivendicano  l’unicità dell’arte.

 

Prendendo Spunto da quello che è il mio credo in ambito fotografico, che ho anche riportato nella Side Bar del mio Blog, ossia che la fotografia è una forma d’arte espressiva e che ogni scatto ha un valore per ciascuno di noi non quantificabile, ma che può essere messo alla valutazione di tutti e poter essere esposto, venduto e quant’altro, indipendentemente da tutto, da chi si è da quanto famosi siamo o meno e altro…..

Esprimersi attraverso un’immagine, generata da uno scatto dietro l’obiettivo di una macchina fotografica, di uno smartphone, di un iPad e altri strumenti tecnologici, genera come a tutti noto un file digitale, per contestualizzare a quest’epoca, o  ad una fotografia vera e propria al tempo della pellicola quando il digitale ancora era una lontana frontiera tecnologica da raggiungere.

Ebbene in questa breve premessa si può più o meno facilmente intuire che sino a quando noi lasciamo la nostra immagine all’interno di un computer o di una scheda di memoria, pur bella che possa essere, rimarrà sempre un file digitale privo di “Vita Espressiva” deve trovare la sua materializzazione artistica attraverso la stampa, che dia il massimo valore, autenticità allo scatto, quindi alla nostra immagine.

In questa chiave di lettura prende vita il “vettore artistico” mi piace definirlo in questo modo che che concretizza quanto narrato, ossia

la “Stampa Fine Art”.

Per un ulteriore approfondimento dell’argomento si rimanda alla consultazione della pagina dedicata a questa fantastica forma artistica.

 

http://www.giordanofassina.com/?page_id=6464&preview=true

 

 

 

Written by 

Giordano Fassina, nato a Gavirate in provincia di Varese, sono da un ventennio appassionato in modo profondo dell'arte fotografica e mi diletto nel tempo che ho a disposizione a scattare e immortalare tutto ciò che la mia creatività mi suggerisce. La sintesi estrema è amo la fotografia in generale e cerco di esserne sempre più attratto.

One thought on “COMPRENDIAMO MEGLIO COS’È IL “FINE ART” E IL SUO VALORE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *